Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa

Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa

Con un’enorme enfasi sul comportamento e l’interazione degli utenti, lo spazio del web design cambia costantemente per stabilire una forte posizione del marchio attraverso l’identità web, soddisfare le esigenze del pubblico di riferimento e combattere la dura concorrenza.

Dalle piccole e fugaci soluzioni alle tecniche grandi e durature, è un paesaggio sempre in evoluzione con molto da offrire a coloro che vogliono rafforzare il valore del marchio e mantenere le cose interessanti.

Scopriamo ora di più riguardo le Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa.

 

esperienze immersive ed estetiche

 

Esperienze immersive ed estetiche

Le Tendenze web design 2024 si sono evolute per dare priorità a esperienze ancora più immersive e personalizzate. I designer stanno sfruttando tecnologie avanzate come l’IA e l’apprendimento automatico per creare siti web dinamici e centrati sull’utente che si adattano in tempo reale alle preferenze e ai comportamenti dell’utente.

Questo cambiamento ha portato a una nuova era del design interattivo, dove i siti web non sono solo visualizzati ma vissuti, offrendo percorsi unici per ogni visitatore.

 

Anche l’estetica si è trasformata, con palette di colori audaci e layout non convenzionali che diventano la norma, liberandosi dal tradizionale sistema a griglia.

L’accessibilità e l’inclusività continuano a essere al centro dell’attenzione, garantendo che le esperienze web siano fluenti e piacevoli per tutti gli utenti, indipendentemente dalle loro abilità o dispositivi.

 

Di conseguenza, le Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa, non riguardano solo l’aspetto di un sito, ma come si sente, reagisce e si connette con i suoi utenti, rendendo ogni interazione online più coinvolgente e significativa.

 

Esperienze Web: ci addentriamo nel 2024

Mentre ci addentriamo nelle Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa, il panorama del web design si presenta come un affascinante spaccato delle innovazioni tecnologiche e delle evoluzioni nell’ambito dell’intelligenza artificiale.

Questo scenario in rapida evoluzione testimonia un cambiamento sostanziale nelle esperienze degli utenti online, guidato dall’integrazione sempre più profonda di tecnologie avanzate come l’IA e l’apprendimento automatico.

 

È innegabile che l’utilizzo di intelligenza artificiale e algoritmi di machine learning stia rivoluzionando la progettazione di siti web, consentendo la creazione di esperienze non solo esteticamente sorprendenti, ma anche estremamente intuitive e altamente personalizzate.

Questo approccio innovativo non solo pone l’utente al centro della progettazione, ma va oltre, adattando dinamicamente ogni interazione alle preferenze e ai comportamenti specifici di ciascun individuo.

 

Esperienze Web ci addentriamo nel 2024

 

In sostanza, il 2024 segna l’inizio di un’epoca caratterizzata da esperienze web che vanno ben oltre la semplice visualizzazione di contenuti, trasformandosi in veri e propri ambienti digitali interattivi e coinvolgenti.

Ogni clic, ogni scroll diventa un’opportunità per il sito web di comprendere meglio l’utente e di adattarsi di conseguenza, offrendo un’esperienza su misura che si evolve in tempo reale.

 

In questo contesto, il design del sito web non è più statico o predefinito, ma fluido e dinamico, in costante mutamento per rispondere alle esigenze mutevoli degli utenti.

Questa flessibilità e reattività sono possibili grazie alla capacità dei sistemi basati sull’IA di analizzare i dati degli utenti e di apprendere dai loro comportamenti, consentendo al sito di anticipare le loro azioni e di fornire un’esperienza sempre più personalizzata.

 

Inoltre, la personalizzazione non si limita solo ai contenuti testuali o visivi, ma si estende anche all’interfaccia stessa del sito web. I layout e le funzionalità possono essere adattati in base alle preferenze dell’utente, creando un’esperienza unica e altamente coinvolgente per ciascun visitatore.

 

Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa

 

Contenuti e Immagini Generati dall’IA

L’intelligenza artificiale (IA) sarà sempre più presente nel processo di creazione di contenuti e immagini nei siti web del 2024. Questo significa che gli algoritmi di IA saranno utilizzati per generare testi, immagini, video e altri tipi di contenuti in modo automatizzato e personalizzato.

Grazie all’IA, i siti saranno in grado di adattare i contenuti in base alle preferenze e al comportamento degli utenti, offrendo un’esperienza più coinvolgente e rilevante.

 

Ad esempio, un sito di e-commerce potrebbe utilizzare l’IA per generare raccomandazioni di prodotti basate sugli acquisti precedenti dell’utente, mentre un blog potrebbe personalizzare i titoli degli articoli in base agli interessi degli utenti.

 

Contenuti e Immagini Generati dall'IA

 

Esperienze Narrative Techno e Sci-Fi

Le esperienze di narrazione ispirate alla tecnologia e alla fantascienza diventeranno sempre più popolari nel web design del 2024. Questo significa che i siti web useranno elementi di design, grafica e animazione che richiamano mondi futuristici, universi tecnologici avanzati e storie di fantascienza.

Questo tipo di design offre un’esperienza immersiva ai visitatori, portandoli in viaggi virtuali attraverso mondi fantastici e futuristici.

 

Ad esempio, un sito web di un’azienda di tecnologia potrebbe utilizzare elementi grafici ispirati a film di fantascienza per presentare i propri prodotti in modo innovativo e coinvolgente.

 

Esperienze Narrative Techno e Sci-Fi

 

Interattività ed Effetti di Movimento

Nel 2024, l’interattività e gli effetti di movimento saranno fondamentali per migliorare l’esperienza degli utenti sui siti web. Ciò significa che i siti utilizzeranno microinterazioni, animazioni e transizioni dinamiche per coinvolgere e guidare gli utenti attraverso il contenuto in modo più fluido e coinvolgente.

 

Ad esempio, i pulsanti potrebbero reagire al passaggio del mouse con piccoli effetti visivi, le immagini potrebbero animarsi durante lo scorrimento della pagina e le transizioni tra le pagine potrebbero essere accompagnate da effetti di transizione fluidi.

Questi elementi contribuiscono a creare un’esperienza utente più piacevole e memorabile.

 

Interattività ed Effetti di Movimento

 

Scorrimento Parallasse

Lo scrolling parallasse manterrà la sua popolarità nelle tendenze del web design del 2024, offrendo un modo efficace per creare effetti visivi coinvolgenti e coinvolgenti.

Questa tecnica consiste nel far muovere il contenuto di sfondo a una velocità diversa rispetto al contenuto in primo piano durante lo scorrimento della pagina, creando un effetto di profondità e tridimensionalità.

 

Questo tipo di design è particolarmente efficace per creare esperienze visive coinvolgenti e stimolanti, che catturano l’attenzione degli utenti e li invitano a esplorare il contenuto del sito in modo più approfondito.

Un esempio? Dai un’occhiata al sito web di Nolan Omura, un fotografo e videografo delle Hawaii, specializzato in fotografia subacquea.

 

scorrimento parallasse

 

Creatività Tipografica

Nel 2024, la creatività tipografica sarà al centro del design dei siti web, con lettere audaci e innovative che catturano l’attenzione e aggiungono personalità al contenuto.

Questo significa che i designer utilizzeranno una vasta gamma di font, dimensioni, colori e stili tipografici per creare testi accattivanti e distintivi.

 

La tipografia non sarà più semplicemente un mezzo per comunicare informazioni, ma diventerà un elemento di design attivo che migliora l’estetica complessiva del sito e ne definisce lo stile.

Ad esempio, un sito web di moda potrebbe utilizzare font audaci e creativi per riflettere lo stile e la personalità del marchio, mentre un sito web di arte potrebbe sperimentare con layout tipografici unici e innovativi per esprimere la sua creatività.

 

creatività tipografica

 

Massimalismo Digitale

Nel 2024, il massimalismo digitale continuerà a guadagnare terreno nel web design, consentendo ai designer di esprimersi liberamente attraverso colori vivaci, pattern audaci e layout ricchi di dettagli.

Questo significa che i siti web saranno caratterizzati da design audaci e eclettici, che utilizzano una vasta gamma di elementi visivi e grafici per creare un’esperienza visiva stimolante e memorabile.

 

Il massimalismo digitale rompe con la tradizione del minimalismo e abbraccia l’idea che più è meglio, offrendo ai designer la libertà di sperimentare e creare design distintivi e unici.

Ad esempio, un sito web di design potrebbe utilizzare una combinazione di colori audaci, pattern vivaci e grafica intricata per creare un’esperienza visiva sorprendente e indimenticabile, mentre un sito web di musica potrebbe utilizzare layout ricchi di dettagli e immagini accattivanti per catturare l’atmosfera e l’energia della scena musicale.

 

massimalismo digitale

 

Considerazione di un esperto: John Maeda – Publicis Sapient

“La fusione tra tecnologia e creatività nel web design del 2024 sta ridefinendo il concetto stesso di esperienza utente. Oltre alla funzionalità e all’estetica, oggi ci troviamo di fronte a un’imperativa necessità di empatia digitale, in cui la capacità di comprendere e rispondere alle esigenze umane diventa il vero fulcro di un design di successo.”

 

john maeda

 

In linea con le riflessioni di John Maeda, nel panorama del web design del 2024 emergono nuove prospettive sull’importanza dell’empatia digitale.

 

Oltre alla ricerca dell’estetica perfetta e della funzionalità ottimale, la capacità di comprendere e rispondere alle esigenze umane diventa fondamentale per creare esperienze digitali significative e coinvolgenti.

La fusione tra tecnologia e creatività si evolve così verso una dimensione più empatica, dove il valore dell’interazione umana è al centro della progettazione digitale.

 

Conclusioni

Con l’avvento di nuove tecnologie e l’evoluzione delle tendenze del design, il panorama di tendenze del web design nel 2024 offre un’opportunità senza precedenti per creare esperienze digitali coinvolgenti e innovative.

Con un focus crescente sull’esperienza utente, l’accessibilità e l’uso di avanzate tecnologie come l’intelligenza artificiale e il machine learning, i designer possono creare siti web che non solo catturano l’attenzione, ma si adattano anche in tempo reale alle preferenze degli utenti.

 

Le tendenze emergenti, come lo storytelling tecnologico, l’interattività e gli effetti di movimento, offrono nuove possibilità per coinvolgere gli utenti e trasmettere messaggi in modo coinvolgente. Allo stesso tempo, l’attenzione sulla tipografia e il massimalismo digitale consentono ai designer di esprimere la personalità del marchio in modo audace e distintivo.

 

In definitiva, le Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa, rappresentano un equilibrio tra creatività e funzionalità, offrendo ai marchi l’opportunità di distinguersi e creare connessioni significative con il loro pubblico online. Con una comprensione completa delle tendenze emergenti, i progetti futuri possono essere guidati verso il successo duraturo nel sempre più competitivo mondo del web.

 

guida completa

 

Speriamo il nostro articolo “Tendenze Web Design 2024: la Guida Completa” sia utile al tuo lavoro ed al raggiungimento dei tuoi obiettivi!

Se vuoi scoprire le tendenze degli anni passati, ti invitiamo a leggere (o rileggere) questi altri nostri articoli:

Tendenze per la pubblicità online 2022

10 Digital Marketing Trends 2023

Tendenze Web Design 2023: La Guida Completa per un Sito all’avanguardia

 

Ci riaggiorniamo al prossimo anno per nuovi Trends nel nostro Kuestion: il Blog di Karma Design

Guida alla psicologia del colore nel Web Design

Guida alla psicologia del colore nel Web Design

L’evoluzione della psicologia dei colori nel contesto del web design ha attraversato un affascinante percorso storico.

Da elemento spesso trascurato a protagonista indiscusso nella creazione di siti web di successo, la scelta accurata della combinazione cromatica ha dimostrato di influenzare in modo significativo il comportamento degli utenti.

 

Gli psicologi, rivelando la suscettibilità subconscia alle impressioni cromatiche, hanno evidenziato che oltre il 60% dell’accettazione o del rifiuto di un sito è legato al potere dei colori.

In questa “Guida alla psicologia del colore nel Web Design”, esploreremo la psicologia del colore nel web design, un campo che riveste sempre più importanza per i designer desiderosi di comprendere e sfruttare appieno l’impatto emotivo e comportamentale dei colori nei loro progetti.

 

 

Guida alla psicologia del colore nel Web Design

 

Psicologia del Colore: Fondamenti e Fatti Chiave

La psicologia del colore, un ramo complesso della psicologia comportamentale, si basa su fatti indiscutibili.

Ad esempio, gli studiosi hanno stabilito che bastano 90 secondi per formare un’opinione su un prodotto, e il 62-90% di questa interazione è determinato dal suo colore.

Questo campo, sebbene affronti scetticismi, si rivela essenziale per professionisti di settori diversi, da dirigenti a progettisti, da architetti a genitori in attesa che dipingono il nido per il nuovo arrivato.

Il colore emerge così come un elemento cruciale per il successo in svariati contesti.

 

Applicazioni della Psicologia del Colore nel Web Design

Nel contesto del web design, la psicologia del colore diventa una potente leva per influenzare il comportamento degli utenti.

I designer, consapevoli dell’importanza di creare un’esperienza coinvolgente, si avventurano nello studio approfondito dei colori.

Essi sfruttano riferimenti culturali per suggerire fiducia, urgenza o mistero al loro pubblico di destinazione.

 

Ottimizzazione del Design del Sito attraverso la Psicologia del Colore

Studiare la psicologia del colore diventa quindi fondamentale per ottimizzare il design del proprio sito web.

I colori giusti possono mettere i clienti nello stato d’animo ideale per spingerli all’azione, migliorando le conversioni e generando un impatto positivo.

 

Colore, Visual Design e Grafica nel Web Design

Nel contesto del web design, il colore diventa uno strumento potente per influenzare la navigazione e l’esperienza dell’utente.

La selezione accurata di colori pastello può creare un’atmosfera rilassata, mentre quelli brillanti possono attirare l’attenzione e comunicare dinamismo.

Tuttavia, è essenziale che l’uso del colore sia coerente con l’identità di marca e il settore di appartenenza.

L’importanza della scelta cromatica si riflette nella statistica secondo cui l’85% dei consumatori basa le proprie decisioni di acquisto sul colore.

 

Guida alla psicologia del colore nel Web Design

I designer devono prestare particolare attenzione all’uso dei colori in specifiche aree del sito, tra cui popup, bordi, titoli, tonalità di sfondo, banner e pulsanti di call to action. La scelta accurata, basata sul prodotto o servizio offerto, contribuisce a comunicare in modo efficace con il pubblico.

 

Concentrandosi sul pubblico di destinazione, la scelta del colore per un sito web deve tener conto delle preferenze del target.

Ad esempio, un colore adatto a un pubblico anziano potrebbe non essere appropriato per gli adolescenti.

 

Guida Pratica alla Scelta dei Colori

Esaminiamo ora alcune scelte di colore specifiche e il loro impatto emotivo e comportamentale:

  1. Rosa: Ideale per un pubblico principalmente femminile, il rosa evoca emozioni di divertimento e romanticismo.
  2. Rosso: Il colore più efficace per le call to action, stimolante ed eccitante, associato a passione e potere.
  3. Arancione: Vibrante, energico e invitante, adatto a progetti che richiedono movimento ed energia.
  4. Giallo: Simbolo di allegria e creatività, adatto a negozi online che vendono prodotti per bambini.
  5. Verde: Simboleggia prosperità e ricchezza, ideale per siti turistici o incentrati sulla natura.
  6. Blu: Conservativo, con un alto valore di fiducia, adatto a siti che offrono prodotti high-tech.
  7. Nero: Elegante e sofisticato, ideale per siti di fotografia e prodotti di fascia alta.
  8. Marrone: Calmo e rassicurante, perfetto per siti web legati alla salute e al benessere.
  9. Viola: Evoca eleganza e raffinatezza, ideale per prodotti di lusso e di nicchia.

 

Abbinamento dei Colori e Leggibilità

Per ottenere un abbinamento di colori efficace, è consigliabile adottare una palette limitata e ben bilanciata, evitando eccessiva frammentazione visuale. Adobe Color rappresenta un eccellente strumento per questa selezione, garantendo una scelta accurata della palette da affiancare al colore principale.

 

Strategie di Abbinamento dei Colori

La scelta accurata dei colori per l’abbinamento è cruciale per instaurare un’estetica coerente e professionale sul sito web.

Diverse tecniche, come l’uso di colori analoghi, complementari, monocromatici o a contrasto, offrono approcci diversificati per creare atmosfere armoniose, energiche o raffinate.

La selezione della tecnica dipende dall’immagine da trasmettere e dall’effetto desiderato, guidando la coerenza visiva dell’intero progetto.

 

Extra: Focus sulla Leggibilità in abbinamento ai colori

La leggibilità del testo sul sito web, in abbinamento ai colori, è cruciale per garantire una chiara comprensione da parte dei visitatori.

 

Elementi chiave includono:

  1. Tipografia: La scelta di caratteri semplici e leggibili, come Arial o Verdana, e dimensioni appropriate, assicura una lettura agevole.
  2. Contrasto: Un adeguato contrasto tra testo e sfondo, preferibilmente bianco su sfondo scuro o viceversa, migliora la leggibilità.
  3. Spaziatura: La giusta spaziatura tra lettere, parole e righe evita testi troppo stretti o allargati, migliorando la fruibilità.
  4. Accessibilità: Considerare le esigenze di accessibilità, utilizzando tipografia, contrasto e spaziatura adatti anche per utenti con ipovisione.
  5. Consistenza: Mantenere coerenza in tipografia, contrasto, spaziatura e dimensioni, evitando frammentazione visiva.

 

Tenere presente questi fattori migliora significativamente la leggibilità del sito web, offrendo un’esperienza di navigazione piacevole e accessibile.

È sempre consigliabile testare il sito su diverse piattaforme per valutare oggettivamente il livello di leggibilità e apportare eventuali modifiche necessarie.

 

Call to Action

Colori primari e secondari brillanti, come rosso, verde, arancione e giallo, sono identificati come i più efficaci per le call to action.

La scelta accurata dei colori contribuisce a massimizzare i tassi di conversione.

 

Luminosità, Contrasto e Spazio Bianco

La luminosità, il contrasto e la combinazione di colori sono fattori cruciali per garantire la leggibilità e l’usabilità del sito.

Evitare l’eccessivo utilizzo del colore è una raccomandazione comune, con suggerimenti per l’impiego di 2-3 colori al massimo.

Lo spazio bianco, spesso dimenticato, emerge come un potente strumento di design, conferendo una sensazione di libertà e spaziosità.

 

McDonalds_logo_rosso e giallo

 

Branding & Web Design

Nel vasto panorama del branding e del web design, il colore emerge come un elemento di fondamentale importanza, capace di plasmare la percezione del marchio e influenzare l’esperienza dell’utente.

In particolare, nel contesto delle aziende mass market, il colore diventa un distintivo cruciale, incarnando l’identità visiva dell’azienda.

 

Esploriamo l’impatto del colore attraverso un caso studio approfondito su McDonald’s, analizzando come il rosso e il giallo siano stati utilizzati con maestria per suscitare emozioni specifiche nel pubblico.

 

Caso Studio: McDonald’s

McDonald’s, gigante del settore alimentare, adotta una tavolozza cromatica dominata dal rosso e dal giallo.

Questa scelta non è casuale; al contrario, è strategica e mirata a influenzare il comportamento del consumatore.

 

Il rosso è un colore notoriamente stimolante, associato a eccitazione e fame.

Attraverso il suo utilizzo nel logo e negli elementi di branding, McDonald’s crea un’esperienza visiva che va oltre la semplice identificazione del marchio, inducendo sensazioni di desiderio e impulso all’acquisto.

 

Il giallo, anch’esso presente in modo prominente, contribuisce a comunicare vitalità e gioia, amplificando l’effetto complessivo.

McDonald’s ha compreso l’importanza di sfruttare il potere psicologico dei colori nel marketing, creando un’associazione persistente tra i suoi prodotti e le emozioni desiderate.

 

Altri esempi aziendali nel Settore Telefonico

Oltre al caso McDonald’s, le compagnie telefoniche europee offrono ulteriori esempi di come il colore sia centrale nella costruzione dell’identità di marca.

O2, con il suo utilizzo del blu, trasmette fiducia e stabilità, qualità essenziali in un settore in cui la sicurezza è fondamentale.

 

Orange, Wind e altri operatori hanno scelto colori come l’arancione, associato a energia e vitalità, per distinguersi in un mercato competitivo.

Questi casi dimostrano come la scelta cromatica sia strategica per comunicare attributi specifici e posizionare l’azienda in modo distintivo.

 

Psicologia del Colore e Accessibilità

 

Psicologia del Colore e Accessibilità

Oltre alla comprensione della psicologia del colore, i designer devono considerare l’accessibilità delle loro scelte cromatiche.

La daltonia, presente in una percentuale significativa di persone, sottolinea l’importanza di utilizzare rapporti di contrasto del colore in conformità agli standard WCAG.

 

La ricerca di palette di colori coerenti con i principi di design universale diventa cruciale per garantire significato ed esperienza accettabili per tutti gli utenti.

L’associazione colore-suono, sfruttando la sinestesia, potrebbe addirittura aprire nuove strade per consentire alle persone non vedenti di percepire la varietà cromatica.

 

Fine Guida

In definitiva, la psicologia del colore riveste un ruolo cruciale nella creazione di un sito web di successo e nella definizione dell’identità aziendale nel contesto del branding e del web design.

La capacità dei colori di trasmettere sensazioni specifiche e influenzare positivamente l’esperienza dell’utente è un elemento fondamentale, che va dalla scelta del colore del logo alle applicazioni pratiche nel design complessivo del sito.

 

L’approfondita comprensione della psicologia del colore è, pertanto, essenziale per progettare siti web coinvolgenti ed efficaci, tenendo conto di aspetti come luminosità, contrasto e coerenza cromatica.

 

Da un punto di vista aziendale, il colore si configura come una potente forza di plasmatura dell’identità, capace di influenzare il comportamento degli utenti.

Attraverso una strategia mirata e una consapevolezza approfondita della psicologia del colore, le aziende possono utilizzare il colore in modo efficace per creare connessioni emotive durature e guidare il successo del proprio marchio.

 

 

Speriamo tu possa aver trovato utile e di ispirazione la nostra “Guida alla psicologia del colore nel Web Design”.

Se hai bisogno di assistenza per Creare un Sito Web da Soli: Guida Completa in Pochi Passi o desideri consulenza sulla scelta dei colori, non esitare a contattarci: siamo qui per aiutarti a trasformare il tuo progetto in una presenza online indimenticabile!

Per altri consigli e tecniche di comunicazione e strategie online, ti invitiamo a seguire il nostro Kuestion: il Blog di Karma Design

5 Strategie di Comunicazione Efficace d'Estate

5 Strategie di Comunicazione Efficace d’Estate

5 Strategie di Comunicazione Efficace d’Estate

L’estate è un periodo dell’anno che evoca immagini di spiagge bagnate dal sole, lunghe giornate e un senso di spensieratezza nell’aria.

Mentre molte persone cercano rifugio dal caldo torrido e si immergono in rinfrescanti acque, il mondo degli affari spesso si trova di fronte a una sfida unica: mantenere una comunicazione efficace con il proprio pubblico durante questa stagione di vacanze e pausa.

 

DOMANDA: perché l’estate deve essere un periodo di rallentamento per la comunicazione aziendale? Al contrario, l’estate può offrire opportunità uniche per connettersi con i tuoi clienti in modi freschi e coinvolgenti.

In questo articolo “5 Strategie di Comunicazione Efficace d’Estate”, esploreremo cinque strategie dinamiche per mantenere attiva la comunicazione del tuo brand durante l’estate, tenendo alto l’interesse dei clienti e mantenendo vivo il rapporto con loro.

 

comunicazione d'estate

 

La vera creatività risiede nell’affrontare le sfide con ingegno e audacia, trasformando i momenti di quiete estiva in opportunità di comunicazione straordinaria.

Paul Rand, designer grafico e pioniere del branding moderno.

 

Paul Rand logo IBM
Fonte: Marchio, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=268943

 

1. Nurturing con il Tocco Estivo

L’estate è un momento ideale per dimostrare ai tuoi clienti che li comprendi e ti prendi cura delle loro esigenze estive.

Esempio: se gestisci un’azienda di prodotti per la cura della pelle, potresti creare una serie di articoli informativi sui migliori modi per proteggere la pelle dal sole. Questo non solo dimostra il tuo impegno nei confronti dei clienti, ma crea anche un collegamento tra il tuo brand e il loro benessere.

 

2. Storie Estive Coinvolgenti sui Social Media

I social media sono una piattaforma potente per coinvolgere il tuo pubblico d’estate. Creare storie coinvolgenti e rinfrescanti può aiutarti a mantenere viva la comunicazione.

Esempio: se possiedi un negozio di abbigliamento, puoi condividere immagini dei tuoi prodotti in scenari estivi mozzafiato, ispirando il desiderio dei tuoi clienti di sperimentare i piaceri dell’estate con il tuo brand.

 

3. Contenuti Estivi ed Educativi

L’estate non è solo tempo di relax, ma anche un’opportunità per imparare e crescere. Creare contenuti estivi ed educativi può rafforzare il tuo posizionamento come esperto nella tua nicchia.

Esempio: se possiedi una scuola di cucina, ad esempio, potresti offrire corsi online per insegnare ai tuoi clienti a preparare piatti freschi e leggeri perfetti per l’estate.

 

4. Collaborazioni Estive

Un’altra strategia efficace è creare collaborazioni estive con altre aziende complementari alla tua.

Esempio: se possiedi un negozio di prodotti per la casa, potresti collaborare con un’azienda di abbigliamento estivo per offrire sconti incrociati ai clienti di entrambi i brand. Questo può aiutarti ad espandere la tua base di clienti e aumentare l’interazione con il tuo pubblico.

 

5. Eventi Estivi Coinvolgenti

L’estate è la stagione degli eventi all’aperto e delle attività ricreative. Organizza eventi coinvolgenti che catturino l’attenzione dei tuoi clienti e li coinvolgano attivamente.

Esempio: se possiedi un negozio di articoli sportivi, ad esempio, potresti organizzare una giornata di attività all’aperto, come un torneo di beach volley, coinvolgendo i tuoi clienti in un’esperienza indimenticabile.

 

Conclusioni: “Estrarre” il Meglio dall’Estate

L’estate è un’opportunità preziosa per rinfrescare la tua comunicazione aziendale e connetterti in modo più profondo con i tuoi clienti. Le strategie sopra elencate offrono diverse vie per farlo, ma la chiave è rimanere autentici e rispecchiare l’energia estiva nel tuo approccio.

Ogni azienda ha la possibilità di creare una connessione duratura con il proprio pubblico durante questa stagione.

Sia che tu scelga di nutrire, coinvolgere o educare, sfrutta l’estate per lasciare un’impronta indelebile nei cuori dei tuoi clienti.

 

estate

 

In definitiva, l’estate non deve essere un periodo di rallentamento per la comunicazione aziendale, ma piuttosto un’opportunità per creare connessioni significative e coinvolgere il tuo pubblico in modo unico.

Scegli una o più delle strategie sopra menzionate e adattale alla tua azienda e alla tua nicchia. Mantieni l’energia estiva nel tuo tono di voce, nelle immagini e nei contenuti che condividi.

 

Infine, vogliamo cogliere questa occasione per augurare a tutti voi, lettori e clienti, delle meravigliose vacanze estive! Che possiate rilassarvi e godervi il meritato riposo, riempiendo le vostre giornate di momenti spensierati e felici.

Ricaricate le vostre energie e siate pronti a tornare con nuova ispirazione e creatività. Buone ferie!

 

 

Realizza un Sito Web Professionale con i nostri esperti!

 

 

In bocca al lupo per tutte le vostre avventure estive e ricordate che siamo qui per supportarvi anche durante questa stagione. Continuate a seguirci per ulteriori consigli nel nostro ” Kuestion: il Blog di Karma Design “, con sempre nuovi suggerimenti ed esperienze da condividere.

 

L’estate è un’opportunità, non un ostacolo, ed insieme possiamo rendere queste settimane estive straordinarie per il vostro brand.

Siate audaci, siate creativi e siate pronti a cogliere ogni occasione che l’estate ha da offrire!

Il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi

Il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi

Vuoi scoprire ed analizzare come creare il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi?

Non esiste una ricetta segreta o un percorso diretto per creare un nome unico, efficace e memorabile per il tuo Brand o Marchio.

 

Tuttavia, fortunatamente, ci sono metodologie condivise e pratiche consolidate che possono aiutarti nel processo creativo per il “Nome perfetto”, ossia nel definire il tuo Brand Naming.

Questo processo è sempre aperto all’esplorazione e all’innovazione, offrendoti la libertà di sperimentare e cercare soluzioni originali.

 

Assegnare un nome al tuo Brand non è un’attività semplice che si riduce a qualche sessione di brainstorming: richiede un approccio sistematico, competenze specifiche e molta creatività!

È un’attività impegnativa che richiede tempo e risorse, ma è così cruciale che vale la pena affrontarla nel modo corretto.

 

brainstorming per brand naming

 

Hai bisogno di supporto per sviluppare la tua strategia di branding?

Il nome del marchio è un asset strategico fondamentale: se sviluppato correttamente, può aiutarti a creare un’identità riconoscibile, a distinguerti dalla concorrenza e a connetterti emotivamente con il tuo pubblico, creando un rapporto di fiducia solido e duraturo.

 

Ma non dilunghiamoci ulteriormente e procediamo ora con il processo creativo per il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi!

 

Processo step by step: il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi

La maggior parte degli esperti concorda su un processo generale, sebbene i singoli passi possano variare leggermente da progetto a progetto. L’eccezione è il primo passo, che dovrebbe essere obbligatorio per tutti: la condivisione di un Brief del Naming.

Il processo creativo di esplorazione e generazione dei nomi non dovrebbe iniziare prima dell’approvazione interna di un brief completo e preciso.

 

La generazione del nome può essere svolta da singoli professionisti o tramite lavoro di squadra e dovrebbe coinvolgere i vari stakeholder del progetto attraverso workshop, come il CEO, il presidente, il management e dipendenti con diverse funzioni aziendali.

 

Esaminiamo ora, uno per uno, i passaggi per il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi!

 

step by step del nome perfetto per la brand identity

 

PASSO 1: IL BRIEF DEL NAMING

Quali concetti dovrebbe esprimere il nome del marchio? Quali sensazioni dovrebbe evocare? Quali esperienze dovrebbe suggerire? E ancora, quale visione dovrebbe comunicare? A chi si rivolge?

A tutte queste domande risponde il Brief del Naming, un documento che riassume in modo preciso i valori distintivi del marchio, la sua posizione, la sua visione, la sua missione e anche il suo target di riferimento.

 

Ma non solo: il Brief del Naming deve anche indicare quale carattere o personalità il Brand dovrebbe avere, se ci sono restrizioni linguistiche o culturali da considerare e qualsiasi altra informazione rilevante per la creazione del nome.

È fondamentale che il Brief del Naming sia chiaro, completo e condiviso da tutti i membri del team coinvolto.

 

PASSO 2: PRIMA FASE DI ESPLORAZIONE CREATIVA

Una volta che il Brief del Naming è stato definito, puoi iniziare la fase di esplorazione creativa. Questo è il momento in cui si generano una vasta gamma di idee e concetti per il nome del Brand. Puoi utilizzare sessioni di brainstorming, ricerche di parole chiave, mappe concettuali o qualsiasi altro metodo creativo che funzioni per te.

L’obiettivo è creare un elenco ampio e variegato di possibili nomi.

 

PASSO 3: CONDIVISIONE

Dopo aver generato una lista di potenziali nomi, è importante condividere e discutere le idee con gli altri membri del team o con le parti interessate. Questo può essere fatto attraverso presentazioni, riunioni o comunicazioni online.

Durante questa fase, è utile raccogliere feedback, idee aggiuntive e valutazioni sulle opzioni presentate.

 

PASSO 4: ESPLORAZIONE CREATIVA MIRATA E SELEZIONE

Una volta ricevuti i feedback e le valutazioni, puoi affinare ulteriormente l’elenco dei nomi. Puoi concentrarti su quelli che hanno ricevuto riscontri positivi o che sembrano avere un maggiore potenziale.

A questo punto, potresti anche voler esplorare ulteriori opzioni creative per arricchire l’elenco.

 

Durante questa fase, è importante considerare anche la disponibilità del nome, sia dal punto di vista legale che dal punto di vista dei domini e delle piattaforme online.

Effettua ricerche approfondite per verificare se i nomi selezionati sono già in uso da altre aziende o se possono creare confusioni con marchi esistenti.

 

 

Realizza un Sito Web Professionale con i nostri esperti!

 

 

PASSO 5: SHORTLIST

Dopo aver esplorato ulteriormente e selezionato i nomi che sembrano più promettenti, puoi creare una “shortlist” dei candidati finali.

Questa lista dovrebbe includere i nomi che meglio rispondono al Brief del Naming e che hanno superato le fasi precedenti di valutazione e verifica, avvicinandoti sempre di più alla conclusione per arrivare a scoprire il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi.

 

PASSO 6: VERIFICA LEGALE

Prima di prendere una decisione finale sul nome, è importante effettuare una verifica legale approfondita.

Consulta un esperto legale per assicurarti che il nome selezionato non infranga i diritti di proprietà intellettuale di altre aziende e che sia disponibile per essere registrato come marchio.

 

PASSO 7: LA SCELTA

Alla fine del processo per il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi, è giunto il momento di prendere una decisione finale sul nome del marchio.

Prendi in considerazione tutti i fattori, tra cui il Brief del Naming, i feedback ricevuti, la disponibilità legale e la tua intuizione. Scegli il nome che meglio rappresenta il tuo marchio, che si distingue dalla concorrenza e che ha il potenziale per connettersi emotivamente con il tuo pubblico target.

 

Una volta presa la decisione finale, puoi procedere con la registrazione del nome come marchio e avviare l’implementazione del tuo brand.

 

soddisfazione della scelta del brand naming

 

Conclusioni

Ricorda che il processo di Brand Naming è un’attività complessa e che richiede tempo, pazienza e creatività. Non avere paura di esplorare diverse opzioni e di chiedere feedback agli esperti del settore o ai potenziali clienti. Un nome ben scelto può fare la differenza nel successo del tuo marchio.

Se hai bisogno di supporto nella creazione del tuo nome di marca o nella strategia di branding in generale, consulta professionisti del settore o agenzie specializzate. Possono offrire competenze specifiche e guidarti lungo il percorso per trovare il nome perfetto per il tuo marchio.

 

In conclusione, il processo di Brand Naming è un mix di creatività, ricerca, valutazione e verifica legale.

Seguendo i passi descritti e dedicando il giusto impegno, puoi trovare il nome che riflette l’identità del tuo marchio e che lo distingue nel mercato!

 

Siamo arrivati alla fine del nostro articolo “Il Nome perfetto per il tuo brand in 7 passi”.

Speriamo di esserti stati utili ed in questo caso, ti consigliamo di leggere altri articoli nel nostro blog
Kuestion: il blog di Karma Design

 

Per qualsiasi dubbio, domanda o richiesta, scrivici nel nostro form QUI

Se volessi invece creare un’immagine con ChatGPT di Open AI o saperne di più su DALL-E, ti consigliamo questi nostri articoli:

Animare una foto o immagine usando Chat GPT, Midjourney e D-ID || 10 Pro e Contro di DALL-E

 

Creare video con una foto o immagine

Animare una foto o immagine usando Chat GPT, Midjourney e D-ID

Animare una foto o una immagine? Fino a poco tempo fa questo poteva sembrare fantascienza, o comunque un lavoro fattibile solo per “gli addetti ai lavori”, ma ora con l’IA (Intelligenza artificiale, IA per gli anglofoni) che sta entrando a gamba tesa nelle nostre vite non solo è diventato fattibile, ma persino semplice!

Content Creator e addetti alla pubblicità di ogni campo si stanno già sfregando le mani, ma di cosa si tratta e quali strumenti dobbiamo utilizzare per animare una foto?

Per lo scopo di questo articolo, volendo utilizzare il più possibile L’IA in tutti i campi possibili, creeremo un video generando:

  1. Un testo tramite Chat GPT
  2. Un immagine usando l’intelligenza artificiale di Midjourney
  3. Il parlato utilizzando un sintetizzatore vocale
  4. Il video in cui l’avatar creato da noi scandirà le parole

 

Lo script

Che sia un video promozionale, informativo o ludico, senza uno script non andremo molto lontano. Il nostro obiettivo sarà quello di presentare una ragazza di nome “Karma” che si fingerà il nostro assistente virtuale e ci parlerà di alcune delle sue peculiarità.

Per aiutarci nella creazione del dialogo utilizzeremo l’ormai famosissimo ChatGPT, se non sai di cosa stiamo parlando ( davvero non lo sai? ) ti rimandiamo al nostro articolo: https://www.karmadesignstudio.it/10-vantaggi-e-svantaggi-di-chatgpt/

Comunque per riassumere, ChatGPT è un modello di linguaggio sviluppato da OpenAI addestrato utilizzando la tecnologia Deep Learning ed è in grado di rispondere a un infinita mole di domande e conversare in modo naturale.

Dopo qualche aggiustamento per rendere il testo più empatico e piccoli accorgimenti manuali siamo arrivati a un testo abbastanza convincente in cui la nostra assistente virtuale cerca di porsi nel modo più naturale possibile.  (Il testo del dialogo sarà reperibile nelle immagine successive).

 

Creiamo la nostra assistente con Midjourney

Passiamo ora alla creazione vera e propria di “Karma” la nostra assistente virtuale. Questo passaggio ovviamente è facoltativo, nulla ci vieta di prendere una immagine da internet o di usare una vera e propria foto.

Per la sua creazione ci affideremo a Midjourney che come ChatGPT funziona attraverso l’invio di comandi, detti prompt che gli permettono di generare delle immagini totalmente nuove.

Ma come funziona Midjourney nella pratica?

Midjourney funziona tramite bot sul server Discord ufficiale, raggiungibile dalla pagina Midjourney Sito Web oppure tramite link di invito https://discord.com/invite/midjourney

Per creare la nostra immagine dovremo quindi selezionare uno dei canali newbies nella colonna di sinistra. Questi canali sono accessibili da tutti i nuovi iscritti e si presentano come una normale chat discord. Al suo interno noteremo che altre persone stanno già generando le loro immagini inserendo i loro input.

Si tutto bello, ma si paga?

Appena iscritti avremo 25 crediti gratuiti che grossomodo sono pari alla creazione di 25 immagini. Il calcolo non è definibile in maniera corretta in quanto i crediti non equivalgono al numero di immagini che andremo a richiedere, ma al tempo che il sistema dedicherà al rendering delle nostre immagini. Finiti i crediti dovremo quindi acquistare uno dei piani a pagamento consultabili sul sito di Midjourney.

Tornando a noi, per inviare i comandi al bot in modo corretto, basterà inserire il comando /imagine seguito dai vostri comandi.

Esempio di struttura:

/imagine prompt LINK PER REFERENCE, TESTO DESCRITTIVO, PARAMETRI TECNICI

Dove il LINK PER REFERENCE sarà dove se ne necessitiamo, possiamo inserire il link di un’immagine da usare come riferimento. Il TESTO DESCRITTIVO non è altro che la nostra descrizione di cosa vogliamo venga rappresentato all’interno dell’immagine, mentre nei PARAMETRI TENICI possiamo andare ad inserire prompt specifici definiti appunto tecnici che riguardano le proporzioni della nostra immagine, se vogliamo rimuovere parti di essa, aggiungere filtri e molto altro.

Per lo scopo di questa guida questo è un argomento troppo vasto e in continuo aggiornamento, vi sono molte pagine web che spiegano in modo approfondito i comandi e le loro funzionalità, noi vi consigliamo anche di guardare nella chat Discord i prompt degli altri utenti, così da poter prendere spunto. Se mastichi un po’ di inglese puoi trovare qualche spunto seguendo questa guida: QUI 

Non preoccuparti però, se non vuoi arrovellarti nel cercare terminologie tecniche il bot capisce benissimo anche descrizioni molto generali.

Ecco il nostro semplice prompt:

/Imagine prompt face, girl, ultra-detailed, beautifull, 8k, ultra-realistic, red hair

Grazie al quale abbiamo chiesto al bot di rappresentarci un volto di una ragazza (NB. Il volto deve essere rappresentato il più frontale possibile, sennò si rischierà di avere problemi in seguito) di bell’aspetto, con capelli rossi aggiungendo infine qualche indicazione per garantirci un risultato il più possibile realistico.

 

Creazione immagine tramite Midjourney
Il bot genera l’immagine

 

Inserito il comando, il bot inizierà il rendering dell’immagine che ci verrà fornita in una griglia 2×2 con al suo interno quattro rappresentazioni di quello che abbiamo chiesto.

Come potete vedere il risultato è già da lasciare a bocca aperta.

Sotto la griglia ora si potranno notare una fila di pulsanti.

U1, U2, U3 e U4 che permettono di effettuare l’upscaling (ingrandimento dell’immagine di riferimento) partendo dalla prima in alto a sinistra, passando poi a quella in alto a destra, in basso a sinistra e in basso a destra.

V1, V2, V3 e V4 sono invece i pulsanti adibiti alla creazione delle varianti delle corrispettive immagini.

Per il nostro scopo sceglieremo di fare un upscaling della terza immagine U3. La scarichiamo e passiamo alla fase successiva per creare un video con l’IA.

 

Viso generato con Midjourney
Karma prende vita

 

Passiamo ora ad animare la nostra immagine

Per creare un video con una foto o immagine che sia dobbiamo trovare il modo di animarla.

Passiamo ora quindi all’ultima parte del nostro processo di creazione. Iniziando dalla generazione della voce tramite testo (text-to-speach).

Online si trovano molti software che ci permettono di assolvere a questo compito, alcuni offrono periodi di prova, altri voci limitate.

Noi utilizzeremo il sintetizzatore vocale implementato nello stesso tool che ci permetterà la creazione vera e propria del nostro video, cioè: D-ID (D-ID’s generative AI technology) raggiungibile alla pagina https://studio.d-id.com/ che ci permetterà iscrivendoci alla Trial di avere 20 crediti gratuiti per la creazione dei nostri video. Finiti, occorrerà passare ad un piano a pagamento.

Questo potentissimo software ci permetterà di copiare il nostro testo, scegliere la lingua e il tipo di voce che più ci aggrada tra quelle selezionabili nell’elenco.

 

D-ID inserimento testo
Inseriamo testo e avatar

 

Trovata la voce che più rispecchia la nostra assistente virtuale, basterà o usare uno dei preset che ci fornisce il sito, oppure, come nel nostro caso, caricare l’immagine creata con Midjourney. Unica cosa importante è che il viso sia chiaramente visibile e che guardi nella vostra direzione, in modo che il software possa procedere nella creazione senza intoppi.

A questo punto il gioco è fatto e la nostra guida su come creare video con una foto o immagine è terminata. Clicchiamo sul pulsante in alto a destra e ci gustiamo il risultato del video creato con l’IA che potrete visionare qui sotto.

 

Risultato finale

 

Come sempre speriamo di esservi stati utili e di avervi fatto scoprire qualcosa di nuovo, ci ritroviamo sempre qui sul nostro Kuestion nel prossimo articolo.

 

 

VHosting.it

Etichettatura Conto Terzi - Servizio Completo e 3 curiosità

Etichettatura Conto Terzi – Servizio Completo e 3 curiosità

In questo articolo “Etichettatura Conto Terzi – Servizio Completo e 3 curiosità” esploreremo il servizio in dettaglio, analizzandone le caratteristiche principali e presentando storia, curiosità e un caso studio che lo riguardano.

Si tratta di un servizio pratico e conveniente che permette di ottenere etichette di alta qualità senza doversi preoccupare di investire in attrezzature o addetti alla produzione.

L’etichettatura conto terzi è un servizio in forte crescita nell’ambito delle aziende che desiderano creare etichette personalizzate per i loro prodotti e per creare un prodotto alimentare iconico.

donna legge etichetta alimentare

 

Servizio Completo per la tua azienda

L’etichettatura conto terzi è un servizio che consiste nella produzione di etichette adesive personalizzate per il tuo brand o azienda da parte di un fornitore esterno.

Queste etichette vengono applicate su recipienti cilindrici, come bottiglie o barattoli, per fornire informazioni sul prodotto, come la composizione, le date di scadenza e altri dettagli importanti.

 

Etichettatura Conto Terzi – Servizio Completo e 3 curiosità

Il servizio di etichettatura conto terzi è nato come soluzione per le aziende che desiderano personalizzare il proprio brand senza dover gestire internamente la produzione di etichette.

Con il tempo, l’evoluzione della tecnologia ha reso questo servizio sempre più accessibile e personalizzabile, permettendo alle aziende di creare etichette uniche e di alta qualità.

 

È importante che le etichette abbiano una grafica accattivante e siano coordinate con il logo e l’immagine aziendale per creare un’immagine coerente e professionale del tuo brand, per rafforzare la riconoscibilità del tuo brand e a fornire informazioni importanti sul prodotto in modo chiaro e facilmente accessibile.

Continuiamo il nostro articolo, parlandovi prima della storia, 3 curiosità e poi del nostro servizio (troverete un “frizzante” caso studio…)

simboli cinesi neri su foglio bianco

Breve Storia dell’Etichettatura

L’etichettatura è un processo antico che risale a migliaia di anni fa, quando le persone utilizzavano i segni e i simboli per identificare i propri beni o per indicare la provenienza di un prodotto.

Nel corso dei secoli, l’etichettatura è diventata sempre più complessa e sofisticata, e con l’avvento della tecnologia, si è trasformata in un processo veloce ed efficiente.

 

L’etichettatura è stata utilizzata per la prima volta in forma di etichette adesive nel XIX secolo, quando i produttori hanno cominciato a utilizzare le etichette per identificare i propri prodotti e differenziarli dalla concorrenza.

Da allora, l’etichettatura è diventata una parte importante del marketing e della promozione di prodotto, poiché permette alle aziende di creare una propria identità e di distinguersi sul mercato.

 

Con l’avvento della stampa digitale, l’etichettatura è diventata ancora più sofisticata, permettendo ai produttori di creare etichette personalizzate con immagini nitide e colori brillanti.

Oggi, l’etichettatura conto terzi è un servizio essenziale per molte aziende, che lo utilizzano per promuovere la propria identità aziendale, aumentare la visibilità e rafforzare la presenza sul mercato.

 

Tipi di etichette adesive disponibili

Esistono molte opzioni di etichette adesive disponibili sul mercato, ma le migliori per l’etichettatura conto terzi sono quelle in PVC, PE, PET e PP.

Sai quali differenze hanno?

 

PVC: sono realizzate con materiali plastici termoresistenti, leggeri e flessibili, ma hanno una bassa resistenza alle temperature elevate e all’invecchiamento.

PE: sono realizzate con materiali plastici molto resistenti, impermeabili e adatti a un uso esterno.

PET: sono molto resistenti, trasparenti e adatte a una stampa di alta qualità, ma hanno un costo elevato.

PP: sono realizzate con materiali plastici molto resistenti e resistenti all’acqua, ma possono deformarsi sotto l’effetto di temperature elevate.

 

Questi materiali garantiscono una lunga durata e una qualità eccellente delle immagini, oltre ad essere resistenti all’acqua e alle sollecitazioni meccaniche.

 

Come effettuiamo il servizio su recipienti cilindrici

Per effettuare il servizio di etichettatura conto terzi su recipienti cilindrici, utilizziamo macchine avanzate di stampa digitale e taglio.

Queste macchine permettono di creare etichette adesive di alta qualità con immagini nitide e colori brillanti.

Il processo di etichettatura viene effettuato in modo preciso e uniforme, garantendo che l’etichetta aderisca perfettamente al recipiente.

 

Ricorda di avere Etichette a Norma di legge

Per garantire la sicurezza e la trasparenza del prodotto, l’etichettatura conto terzi deve essere effettuata in conformità alle norme di legge.

Queste norme stabiliscono i requisiti per quanto riguarda le informazioni da includere sulle etichette adesive, come la descrizione del prodotto, la data di scadenza e le informazioni sul produttore.

È importante essere a norma di legge per evitare sanzioni e per proteggere i consumatori.

La nostra azienda fornisce assistenza durante la fase di progettazione per garantirti un prodotto sempre aggiornato ed a norma di legge.

 

L’importanza della grafica per una etichetta adesiva

La grafica è un elemento essenziale nella creazione di una etichetta adesiva e/o nuove etichette alimentari per un prodotto aziendale.

La grafica ha il compito di attirare l’attenzione del consumatore e di trasmettere il messaggio promozionale dell’azienda.

 

Una grafica accattivante e ben progettata è in grado di creare una immagine di marca forte e riconoscibile, che a sua volta può aumentare la fiducia del consumatore nel prodotto e nell’azienda stessa.

Inoltre, la grafica per le etichette adesive è anche importante per fornire informazioni cruciali sul prodotto, come la descrizione, le istruzioni d’uso, la data di scadenza e le informazioni sul produttore.

 

La grafica deve essere ben organizzata e facile da leggere, in modo che il consumatore possa facilmente individuare e comprendere le informazioni importanti, oltre che coerente con l’immagine di marca aziendale (in linea con i valori e la mission dell’azienda, essere accattivante, ma allo stesso tempo professionale e rispettosa delle norme di legge).

 

 

Realizza un Sito Web Professionale con i nostri esperti!

 

 

Curiosità 1: Non è sempre stata obbligatoria!

Sapevate che l’etichettatura non è sempre stata obbligatoria?

In passato, infatti, le etichette erano utilizzate solo per fornire informazioni sulla composizione del prodotto o sulla sua origine.

Solo in seguito, con l’avvento della rivoluzione industriale e l’aumento della produzione di massa, le autorità hanno riconosciuto l’importanza di garantire la trasparenza e la sicurezza dei prodotti per i consumatori, rendendo obbligatoria l’etichettatura.

 

Curiosità 2: L’utilizzo della stampa digitale

Un’altra curiosità riguarda l’utilizzo della stampa digitale, che negli ultimi anni sta rapidamente sostituendo le tradizionali tecniche di stampa offset.

La stampa digitale offre molte opportunità in termini di personalizzazione e produzione di piccole quantità di etichette, permettendo ai produttori di realizzare etichette uniche e personalizzate per ogni prodotto.

 

Inoltre, la stampa digitale è molto più rapida e flessibile rispetto alle tecniche tradizionali, il che significa che le etichette possono essere prodotte in tempi molto più brevi.

Questo è un vantaggio importante per i produttori che devono adattarsi ai cambiamenti del mercato e alle richieste dei clienti in continuo mutamento.

 

Curiosità 3: Caso studio sulla Coca Cola

Una delle etichette più famose al mondo è la “Coca-Cola“, creata dalla compagnia americana The Coca-Cola Company, diventata un’icona mondiale sin dalla sua introduzione nel 1886.

 

Caratterizzata da un design iconico che consiste in un nome scritto in rosso con una scritta a forma di corsivo sopra e sotto, questo design è stato riconosciuto in tutto il mondo ed è stato utilizzato per diversi prodotti diversi dalla bevanda originale.

La Coca Cola è anche conosciuta per la sua storia di marketing e pubblicità: l’azienda ha utilizzato diverse strategie pubblicitarie che hanno contribuito a rendere questa bevanda un’icona mondiale, tra cui la creazione di un’immagine di marca unica e la sponsorizzazione di eventi di grande portata.

 

L’etichetta è stata inoltre personalizzata in molte occasioni, adattandosi a diverse festività o eventi speciali: questo ha reso la Coca-Cola un prodotto versatile che è in grado di adattarsi a diverse situazioni e di rimanere riconoscibile in ogni momento.

In definitiva, la Coca-Cola è un’etichetta famosa che ha stabilito il benchmark per le etichette di successo!

 

La sua storia, il suo design iconico e la sua versatilità hanno fatto della Coca-Cola un’icona mondiale e un’etichetta che continua ad essere amata da milioni di persone in tutto il mondo.

lattine energy drink in file ordinate

 

Etichettatura conto terzi: il servizio di Karma Design e Terra e api

Questo servizio è stato introdotto da Karma Design per aiutare le aziende a promuovere la propria identità aziendale e rafforzare la propria presenza sul mercato.

Per rafforzare la qualità del nostro servizio, ci affidiamo al nostro partner Terra e api : un laboratorio certificato ed autorizzato per Etichettatura Conto Terzi, Smielatura e vendita online di miele e prodotti melliferi.

 

Il nostro servizio di Etichettatura Conto Terzi offre assistenza nella creazione di etichette e controetichette a norma di legge, con un occhio di riguardo per la destinazione del prodotto e per le esigenze del consumatore finale.

La stampa viene affidata a professionisti del settore e possiamo applicare etichette singole, fronte-retro o con sigillo di garanzia a seconda delle tue esigenze.

Infine, si passa al servizio di confezionamento con etichette, pronte per essere consegnate all’azienda o al cliente finale.

 

Fasi progettuali etichettatura e marcatura conto terzi

  • Creazione etichetta: Il nostro servizio di etichettatura per conto terzi offre una completa assistenza nella creazione di un’etichetta e/o controetichetta in conformità con la normativa vigente, tenendo conto della destinazione del prodotto e della soddisfazione del consumatore finale, per garantire la massima visibilità e chiarezza sulla confezione.
  • Design e Grafica: Il lavoro di design e grafica per un’etichetta adesiva consiste nella creazione di una grafica accattivante e in linea con l’immagine coordinata dell’azienda, scelta dei colori, del tipo di carattere e del logo, al fine di comunicare al meglio le informazioni sul prodotto e attrarre l’attenzione del consumatore.
  • Stampa di qualità: La stampa è un passaggio cruciale per ottenere etichette di alta qualità. Affidiamo questa fase a professionisti del settore, situati in Italia e collaboratori a lungo termine della nostra azienda. La scelta dei materiali viene effettuata in base alle specifiche del progetto e alla quantità richiesta, per garantire la massima resa e durata delle etichette.

 

4 Domande Frequenti sui servizi di etichettatura e marcatura

  1. Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di etichette adesive per supporti cilindrici?  L’utilizzo di etichette adesive per supporti cilindrici offre una soluzione rapida e semplice per la personalizzazione dei prodotti. Questo tipo di etichettatura è resistente, duratura e può essere stampato con immagini nitide e colori brillanti.
  2. Qual è la migliore colla per le etichette adesive su supporti cilindrici?  La scelta della colla migliore dipende dalle esigenze specifiche del prodotto. Tuttavia, in generale, la colla acrilica è una buona opzione in quanto è resistente, duratura e adatta a una vasta gamma di materiali.
  3. Quali sono i fattori più importanti da considerare per la grafica delle etichette adesive su supporti cilindrici? La grafica delle etichette adesive su supporti cilindrici deve essere accattivante, informativa e ben visibile. È importante considerare l’utilizzo del font, dei colori e dell’immagine per creare una grafica efficace.
  4. Quali informazioni devono essere incluse sulle etichette adesive su supporti cilindrici per essere conformi alle norme di legge? Le informazioni che devono essere incluse sulle etichette adesive su supporti cilindrici per essere conformi alle norme di legge sono la descrizione del prodotto, la data di scadenza e le informazioni sul produttore. Queste informazioni devono essere facilmente visibili e leggibili.

 

Non esitare a contattarci via email all’indirizzo karmadesign3@gmail.com o compilando il form sul nostro sito alla pagina contattaci per richiedere maggiori informazioni, una consulenza mirata o per richiedere il listino prezzi.

Speriamo inoltre tu abbia trovato utile questo nostro articolo dedicato all’ Etichettatura Conto Terzi – Servizio Completo e 3 curiosità.

 

Scegli il nostro servizio di Etichettatura Conto Terzi per dare una immagine professionale e coordinata ai tuoi prodotti!

 

Speriamo di esserti stati utili e ti invitiamo a seguire altri argomenti del nostro

Kuestion : il Blog di Karma Design.

10 Digital Marketing Trends 2023

10 Digital Marketing Trends 2023

Le strategie di Digital Marketing sono cambiate molto rispetto al passato, ed in questo 2023 ci sono enormi possibilità da sfruttare.

Il settore in questione è talmente veloce che solo anticipando i trend puoi sfruttarli davvero.

In questo articolo sui 10 Digital Marketing Trends 2023 ti vogliamo spiegare quali opportunità ci saranno quest’anno e come metterle in pratica in modo semplice per fare crescere il tuo business online.

Grafico disegnato su un notebook appoggiato su tavolo bianco con penne nere

Nuovo anno, Nuovi trends: 10 Digital Marketing Trends 2023

Senza scordarci dei buoni propositi che ci siamo prefissati, dopo esserci sbizzarriti nell’anno passato, abituati al cambiamento rapido della società (addirittura accelerato nonostante arriviamo ancora dall’onda lunga di una pandemia) le tendenze devono essere inseguite rapidamente perché il rischio costante è quello di perdere treni che non passeranno più.

Non vedi l’ora di scoprire quali trends ci riserverà il prossimo anno?

Non perdiamo altro tempo.

Mettiti comodo e scopri con noi i 10 potenziali trends per il 2023!

 

 

Realizza un Sito Web Professionale con i nostri esperti!

 

 

1 – Content Marketing

I contenuti che avranno più successo? Gli Short-form video (video verticali molto brevi).

TikTok è cresciuto a dismisura, spaventando Meta e Google. Questo modo di comunicare è velocissimo e soprattutto non si tratta solo di un social: parliamo di una piattaforma di intrattenimento.

Fino allo scorso hanno c’era una guerra alla conquista dell’attenzione combattuta tra gli utenti tramite algoritmo.

Nel 2023 tutto si sposterà tra le piattaforme.

Vuoi aumentare la visibilità sulle piattaforme?

Dovrai creare contenuti brevi e molto accattivanti in maniera continuativa.

Ogni quanto postare?

Ti consigliamo 1 video al giorno.

Ok certo, è tantissimo…ma questo è il metodo per crescere se parti da zero e non hai ancora una community!

Per ottimizzare il lavoro di consigliamo di partire in anticipo attivando un piano editoriale con almeno 3 mesi di anticipo e prenderti tempo, anche una mattina a settimana, per girare più video contemporaneamente che puoi!

Potrai così sfruttare il contenuto su 3 piattaforme: Instagram Reels, TikTok e Youtube Shorts.

Quando parliamo di contenuto non c’è solo il formato e la frequenza: pensa bene al messaggio da veicolare.

Gli avvenimenti degli ultimi anni hanno sensibilizzato molto il pubblico, quindi ciò che la maggior parte degli utenti vuole ora è che i brand si posizionino a livello sociale e rispettando importanti valori.

I brand e le aziende devono essere inclusivi e socialmente responsabili: crisi climatica, gender gap e diritti umani, ecc. saranno FONDAMENTALI per evitare di perdere in pochi istanti il valore che un brand ha costruito in decenni di storia.

Le pubblicità non dovranno mostrare solo dei prodotti, ma anche l’obiettivo sociale che vogliono raggiungere.

 

2 – Video Brevi

Come anticipato nel punto 1, i formati di maggior successo degli ultimi anni sono i video “stile TikTok”, inseguiti a ruota da quelli Instagram (Reels) e poi da YouTube (Shorts).

A questo punto non ci sono dubbi: in base ai ritmi di vita sempre più frenetici e dall’abitudine creata abilmente dalle piattaforme social, il video breve consente di catturare l’attenzione dell’utente/cliente per il tempo massimo che è disposto a concederci.

I requisiti?

Sono molto chiari: contenuti divertenti e/o interessanti capaci di colpire anche il pubblico più freddo e di incuriosire per i pochi secondi che chiederemo a chi guarderà i nostri contenuti.

 

3 – Live streaming

In base all’alto tasso di conversione dei video e dell’interazione diretta con il pubblico (tenendo conto dell’integrazione affiliata all’Influencer marketing) le piattaforme di streaming consentono di costruire rapporti importanti rispondendo a domande utili in tempo reale e mostrando passaggi meno istituzionali.

Un report di HubSpot ci indica che i marketers investiranno principalmente in TikTok e Instagram, poi su YouTube, e poi su Linkedin e Facebook.

 

4 – Eventi dal vivo

Anche se la tecnologia sta prendendo sempre più piede, è ancora molto lontana dal competere con le interazioni fatte dal vivo!

Finita la pandemia, per le aziende torna a essere fondamentale partecipare a quegli eventi che consentono loro di incontrare i loro clienti attuali o potenziali.

Ogni azienda dovrà ragionare su come entrare in contatto diretto con il proprio target.

La cosa non è limitata strettamente alle presenze aziendali, ma tocca ognuno di noi: quando partecipiamo a un evento come utenti dobbiamo farlo con la massima attenzione, capire chi è presente e dove, che cosa propone, i suoi obiettivi, cosa fa o non fa per noi ed il nostro business.

 

5 – Messaggistica Istantanea

Una volta rivoluzionato il modo di comunicare, le app di messaggistica istantanea promettono di diventare un importante strumento di vendita.

I messaggi di WhatsApp e Telegram vantano infatti un enorme e potenziale accrescimento del tasso di apertura, senza contare la possibilità di assistere i propri clienti in tempo reale (cosa molto gradita).

Staremo a vedere, molto incuriositi ed in costante aggiornamento.

 

6 – Lead Generation

Forse dopo diverso tempo è tutto finalmente chiaro: un web deve essere un alleato e non un nemico!

Decidere di creare un flusso di lead generation (sistema di acquisizione contatti) con alle spalle un commerciale preparato è davvero utile e funzionale, soprattutto se con il reparto marketing si punta al miglioramento dei funnel.

Il mercato btob è sicuramente quello più interessante perché anche se i costi di acquisizione sono alti si compensano benissimo dal valore di un nuovo cliente.

Il nostro consiglio? Scegliere il formato Video per la promozione, utilizzando anche montaggi lunghi che spieghino nel dettaglio le caratteristiche e i vantaggi di cosa stiamo mostrando, premiando la condivisione su Linkedin e Youtube.

 

Quali contenuti dovresti creare secondo noi?

  • – Novità del tuo settore di riferimento
  • – Ricerche, statistiche e dati utili
  • – Comunicati stampa
  • – Video e blog: interviste
  • – Funzionalità approfondite e ben spiegate
  • – Podcast
  • – Recruiting

Proprio quest’ultimo sarà fondamentale: molte aziende fanno molta fatica ad attrarre talenti.

 

I giovani soprattutto, hanno nuovi standard e danno più valore alla qualità di vita e al tempo libero piuttosto che allo stipendio: non si tratta di una mancanza di volontà ma un vero e proprio cambio di priorità!

Le aziende che cresceranno di più quest’anno, saranno sicuramente quelle che riusciranno ad attrarre i talenti migliori ed a mantenerli all’interno della loro struttura di business.

 

7 – Imparare dalla Generazione Z

La generazione Z sono tutti coloro nati e cresciuti immersi nel web e nella tecnologia.

I membri più giovani della società hanno idee chiare su come un’azienda dovrebbe comportarsi per incontrare il loro gradimento e non sempre sono affini a quelle delle generazioni precedenti.

Pensiamo ad esempio, alle questioni sociali: sostenibilità ambientale, equità, tolleranza, trattamento dei dipendenti e progressismo sono diventati temi sui quali il consumatore giovane vuole che i brand dicano la loro positivamente.

Dobbiamo tener conto che, proprio per il loro essere nativi digitali, questi consumatori possono essere intercettati con i format attualmente in voga quali contenuti generati dagli utenti (UCG) e i già menzionati video brevi e influencer marketing.

 

8 – Advertising

Pubblicità online: un enorme business sempre più caro, ma ancora maledettamente efficace e con ritorni importanti.

Per le ADS nel 2023 dobbiamo pensare omnichannel.

L’utente/cliente non segue più un percorso d’acquisto “dritto”, non segue più una sessione, ma una serie di touchpoint in cui il possibile contatto o buyer persona viene in contatto con te.

Dovrai venire in contatto con utenti in target, capire subito se sono interessati al tuo prodotto e seguirli dappertutto con azioni di retargeting.

 

Come puoi farlo?

Google ha lanciato lo scorso anno le Campagne Performace Max che ormai sono diventate parte integrante di ogni strategia Pay per Click.

In cosa consistono?

  • – Attraverso il pannello Google ADS fornisci una serie di passaggi come testi, immagini, loghi ed elenco dei prodotti: sarà la piattaforma a creare per te gli annunci e a scegliere i posizionamenti migliori!
  • -Meta ha lanciato le sue campagne automatiche chiamate Advantage+ che funzionano con la stessa logica, ma su posizionamenti differenti.
  • – Se invece vuoi creare campagne specifiche per i social allora la strategia di influencer marketing sarà quella che premierà di più.
  • – TikTok ha creato uno strumento mostruosamente efficace: il Creator Marketplace.

Se ti iscrivi come Brand avrai a disposizione un catalogo filtrabile per area geografica, visibilità e prezzo tra qui scegliere (novità importante che sicuramente avrà ripercussioni anche su tutte le altre piattaforme).

Se scegli questa strategia, ricordati di dividerei il budget su più creator possibili.

Quando uno dei contenuti realizzati diventerà virale assicurati di poter inserire budget pubblicitario per sponsorizzarlo e avere una visibilità altissima (a basso costo).

 

Come sappiamo il traffico delle campagne è molto impegnativo.

Ottimizza al massimo tutti gli ingranaggi:

  • Traccia le conversioni;
  • Riprova sociale (inserisci sul sito case story di successo, recensioni, loghi e testimonianze);
  • Aumenta la fedeltà dei clienti.

 

9 – Marketing Interattivo

In base alla standardizzazione odierna, la gamification, i sondaggi ed i quiz, aumentano l’engagement in misura consistente.

Quale tipo di contenuto interattivo fa più al caso nostro? Possiamo scoprirlo con degli A/B test.

Se possiamo offrire premi per giochi o per contenuti ludici con la nostra community di clienti, abbiamo un’ulteriore arma di consolidamento del rapporto con loro per farli sentire parte della squadra.

 

10 – Intelligenza Artificiale

Il trend più discusso in ogni settore, forse il più importante del nostro articolo 10 Digital Marketing Trends 2023.

Si è parlato molto negli ultimi mesi del 2022 dell’argomento ChatGPT, un software che ha stupito per la sua capacità di creare contenuti dettagliati e naturali in pochi secondi sulla base di un semplice input (scopri i 10 Vantaggi e Svantaggi di ChatGPT).

Essendo contenuti testuali ci viene in mente come poter sfruttare questo modello per la SEO (ne parliamo approfonditamente e con esempi nel nostro articolo Come utilizzare ChatGBT per la SEO e essere primi nelle pagine di Google).

 

Un programma che scrive un testo inedito semplicemente dando una parole chiave?

Google ha già affermato esplicitamente di penalizzare qualsiasi contenuto generato dall’intelligenza artificiale che trova sui siti web.

 

Come farà a riconoscerli?

La risposta di Google a tutto questo si chiama helpful content update.

L’ultimo aggiornamento dell’algoritmo di Google è molto più fiscale e con molti vincoli.

I contenuti che verranno indicizzati dovranno essere: utili, pertinenti, qualitativi, accessibili, autorevoli ed esperienziali.

 

Il nostro consiglio?

Concentrati su pochi contenuti ottimi, piuttosto che su tanti mediocri.

Frase inglese Yes, you can! scritta su notebook con penna sulla scrivania

Siamo arrivati alla conclusione del nostro articolo “10 Digital Marketing Trends 2023” il nostro annuale appuntamento sui trends del settore digital marketing.

Grazie per essere stato con noi fino alla fine!

 

PS: Se per caso volessi migliorare la tua presenza digitale, studiare una strategia di marketing online o creare una immagine coordinata aziendale su misura, ti consigliamo di contattarci al nostro form e richiedere un appuntamento virtuale con noi!

Se così non fosse, speriamo di esserti comunque stati utili e ti invitiamo a seguire altri argomenti del nostro

Kuestion : il Blog di Karma Design.

 

Tendenze per la pubblicità online 2022

Tendenze per la pubblicità online 2022

Dopo i grandi investimenti nel 2021, vediamo cosa possiamo aspettarci in campo pubblicitario in termini di tendenze nel 2022.

Scopriamo quindi insieme le tendenze per la pubblicità online 2022.

mani toccato tablet sfondo giallo

Trend

Come saprai, il mondo della comunicazione è cambiato a causa delle restrizioni imposte per contrastare la pandemia da Covid-19.
Anche se molti settori lavorativi hanno patito gli effetti dei vari lockdown e restrizioni, lo stesso non vale per la pubblicità e la comunicazione: Il “digital advertising” tra il 2020 e il 2021 ha visto un vero e proprio boom, con il record di investimenti in spesa pubblicitaria segnato nell’ultimo anno (in Italia è stimato intorno ai 9 miliardi di dollari…).

Un maggiore investimento dettato dalla necessità dei brand di continuare a essere presenti per i propri clienti, sia potenziali che assodati.

 

Abbiamo identificato questi dati su come si è evoluta la situazione della pubblicità online e come potenzialmente si evolverà anche riguardo al tipo di comunicazione nel 2022 basandoci sulla classifica globale Ad Equity (dello studio Media Reactions 2021 rilasciato da Kantar) e sullo studio di Environics Research ed Amazon ads.

 

Inoltre, abbiamo voluto anche “colorare” un po’ il nostro primo articolo, dandovi anche i trend colore 2022, su fonte di Pantone e Shutterstock.
Anche se i consumatori sembrano ritenere sempre più attraenti le piattaforme pubblicitarie offline, come quelle presenti in cinema, eventi sponsorizzati e riviste, i numeri del digital advertising e di come i potenziali clienti vogliano che vengano trasmessi i migliori valori, sono in crescita.

Curioso?
Mettiti comodo e goditi questo elenco dei potenziali trend attesi per il 2022!

 

Tendenze per la pubblicità online 2022

I dati del report sottolineano come i consumatori siano ancora molto legati alla pubblicità offline, ma i nuovi trend digitali cominciano a consolidarsi.

Nella classifica Ad Equity troviamo un nuovo trend emergente: le pubblicità nei podcast, che potrebbero essere tendenze per la pubblicità online 2022.

 

La top 5 degli investimenti pubblicitari online che segna le basi per il prossimo anno prosegue con l’influencer content al secondo posto, mentre al terzo posto c’è una new entry, con le ads degli e-commerce.

Al quarto e quinto posto troviamo rispettivamente le pubblicità sui servizi di streaming di contenuti video e nelle storie dei social media.

Un altro aspetto molto interessante approfondito dallo studio di Kantar è il confronto tra strategie locali e globali dei brand.
Secondo i dati del report, che hanno tenuto conto di 16 dei 23 mercati analizzati, il brand media local vince sul global.
I brand scelgono quindi strategie local o versioni locali di quelle global.

 

 

Realizza un Sito Web Professionale con i nostri esperti!

 

 

TikTok raddoppia

La pubblicità online passa inevitabilmente dai social network e dalle principali piattaforme digitali.
Come avrai sicuramente notato, l’ultimo anno ha visto l’ascesa di TikTok, che si conferma per il secondo anno di fila al primo posto solitario della classifica globale di Ad Equity per numero di consumatori esposti agli adv (pubblicità online a pagamento).

Un trend però, destinato a crescere ancora: TikTok ha visto raddoppiare i consumatori esposti dal 19% dell’anno precedente al 37% nel 2021. Ci si aspetta quindi un’ulteriore aumento anche il prossimo anno!

Al secondo posto c’è invece una “new entry”, con l’arrivo dell’e-commerce Amazon (una delle aziende che in assoluto ha maggiormente visto aumentare in maniera esponenziale i propri profitti durante la pandemia).

Nella top 5 a livello globale delle piattaforme con più investimenti in pubblicità online ci sono poi rispettivamente Instagram, in calo di una posizione rispetto al 2020, Google e Twitter.

 

La nuova sfida per i brand (nella Pubblicità online)

Ma quale sarà la nuova sfida per i brand?
Nel 2022, dovranno cogliere e capire il giusto mix di pubblicità, per intercettare le nuove preferenze dei propri clienti.
La scelta dovrà essere quindi ponderata su canali e piattaforme innovativi dove poter ottenere il massimo ritorno di conversioni (a parità di investimento di spesa pubblicitaria).

Un compito non facile per i marketers, che per ogni canale e piattaforma dovranno scegliere il corretto tono comunicativo e il formato migliore per ottenere i risultati prefissati durante lo studio della strategia di marketing.

 

Tra i maggiori brand globali, Instagram è la piattaforma che meglio gestisce questo parametro, mentre YouTube, Google e Facebook sono considerate come le piattaforme più affidabili, ma meno innovative rispetto al social precedente.

Come ti abbiamo già evidenziato qualche riga più in alto, TikTok è quello tra tutti che invece offre ancora un grande margine di crescita.
Nel 2022 sono quindi attesi maggiori investimenti su: video online, influencer content e annunci sui social media, che consolideranno la spesa pubblicitaria sulle piattaforme di TikTok, Instagram e YouTube.

 

Questioni sociali

Per noi molto significativo, è lo studio condotto nel 2021 da Environics Research e Amazon Ads, dove il 75% dei consumatori negli Stati Uniti e in Europa ha da poco modificato il proprio stile di vita per concentrarsi maggiormente su “ciò che conta davvero”.

 

Vogliamo sottolineare inoltre, che il 68% dei consumatori in Messico, Europa, Canada e Stati Uniti afferma di avere maggiori probabilità di acquistare articoli di un brand che è disposto a prendere posizione sulle questioni sociali.

Lo studio di Environics Research ha evidenziato che sostenibilità, diversità, equità e inclusione sono alcune delle tematiche più importanti per i consumatori, argomenti che sono emersi anche come i principali punti di discussione durante i due giorni della conferenza unBoxed.

 

Diversità umana

Lo studio di Environics Research ha dimostrato che il 72% dei consumatori negli Stati Uniti desidera vedere una maggiore rappresentazione della diversità umana nella pubblicità.

L’80% dei consumatori negli Stati Uniti e in Europa, invece, ha maggiori probabilità di acquistare prodotti o servizi di brand i cui valori sono in linea con i propri.

 

Sostenibilità

La sostenibilità è un altro argomento che sta a cuore ai consumatori di oggi.

Secondo lo studio di Environics Research, oltre il 70% dei consumatori afferma di essere stufo dei brand che si comportano come se fossero senza alcuna responsabilità verso i problemi che sta affrontando l’ambiente.

 

Colore Pantone dell’anno 2022: Very Peri

Come ogni anno, scommettiamo che anche tu sei in trepidazione per il nuovo colore dell’anno Pantone.

Quest’anno 2022, il colore dell’anno creato dal Pantone Color Institute è Very Peri ed è ispirato ai concetti di coraggio e ripartenza.

Questa particolare variante di blu pervinca (che prende il nome dal fiore), rappresenta la voglia ed il coraggio di osare, oltre che ispirare l’inventiva personale.

 

Ti sembra che la bellezza di questo colore finisca qui?
Leggi quello che stiamo per dirti e sarai emozionato quanto noi.

Incredibilmente, si tratta per la prima volta, di una tonalità completamente nuova creata da Pantone appositamente per il 2022!

 

In questa epoca di continue e repentine trasformazioni, Pantone ha voluto esprimere l’esigenza di una spinta innovativa verso il futuro, in funzione del periodo storico particolare.

Very Peri simboleggia anche la fusione tra vita reale e digitale nonché il modo in cui le tendenze cromatiche nel mondo digitale si manifestano in quello fisico e viceversa.

 

Colori di Tendenza e per Conversioni maggiori

Quando creiamo una strategia di comunicazione visiva orientata alla vendita, dobbiamo stare attenti alla corretta configurazione ed abbinamento di font, immagini e colore.
Concentrandoci sulle tendenze di colore 2022 nelle campagne marketing, abbiamo visionato l’analisi delle tonalitàche spingono di più all’acquisto secondo un’indagine di Shutterstock.

Secondo la ricerca, quest’anno nelle pubblicità prevarranno le tonalità più tenui, minimaliste e morbide rispetto agli anni precedenti. Niente elementi appariscenti, niente luci al neon, niente di artificiale: solo semplicità ed eleganza.

 

Quando si tratta di selezionare la palette, insomma, la serenità sembra essere la chiave vincente per il prossimo anno. I dati evidenziano che i designer si stanno orientando verso tinte meno squillanti e lontane da toni intensi, in linea probabilmente con quello che è un desiderio del sentire comune in periodo di costante pandemia.

 

Sei curioso di sapere i 3 colori (più un 4 extra) trend 2022 per le composizioni grafico-visive?

 

Ecco qui l’elenco:

  1. Corallo rilassante (#E9967A):
    Un tenue e color pesca che si fonde con diverse tonalità pastello.
    Questo colore si fonde bene a gialli e rosa polverosi, aggiungendo una sfumatura nostalgica al progetto finale.
  2. Viola vellutato (#800080):
    Il più “accattivante” tra i colori di tendenza in questo elenco.
    Misterioso ed imponente, questo colore dona curiosità e magnetismo.
    Il suo complemento naturale è una tonalità contrastante di verde (ad esempio lo smeraldo).
  3. Rosa delicato (#DB7093):
    Probabilmente il colore più “alla moda” individuato durante l’analisi.
    Mentre il “rosa caldo” è stato la tonalità predominante per diverso tempo, il rosa tenue è pronto per vivere un anno eccezionale per rendere al meglio con altri toni di rosa e pesca.
  4. (extra) – Sfumature di Verde (in generale):
    La ricerca di Shutterstock ha esaminato il modello di rendimento e il tasso di successo degli annunci che utilizzano colori specifici.

 

Si è scoperto perciò, che le sfumature di verde dominavano nelle percentuali di clic e nelle conversioni: dallo smeraldo alla giada, passando per lime, color menta e così via.

Lo studio ha analizzato centinaia di creatività di diversi annunci digitali per individuare la combinazione di colori più “cliccabile” per esperti di marketing e inserzionisti: i dati rivelano che aggiungendo un tocco di verde ai contenuti, è possibile migliorare considerevolmente le prestazioni di una campagna business.

 

I download su Shutterstock di scenari naturali, in cui il verde influenza la tavolozza visiva, sono aumentati di anno in anno.
Riesci ad indovinare quale tipo di immagine è stata tra le più scaricate?
Ti rispondiamo noi: le riprese aeree di montagna, che sono aumentate in popolarità del 1,396%.

Nel panorama attuale, insomma, il verde sembra avere successo anche in quanto principale associato a quelle altre tendenze legate a uno stile di vita il più possibile sano, all’aria aperta e, soprattutto, alla sostenibilità ambientale.

donna tiene in alto un icona

Siamo arrivati alla conclusione di questo primo articolo del nostro blog.

Grazie per essere stato con noi fino alla fine per scoprire le Tendenze per la pubblicità online 2022!
Noi ci leggiamo alla prossima, cercando di spiegarti nuovi argomenti più facilmente ed esaustivamente possibile.

 

PS: Se per caso volessi migliorare la tua Marketing Strategy o creare una immagine coordinata aziendale su misura, ti consigliamo di contattarci al nostro form e richiedere un appuntamento virtuale con noi!

 

Se così non fosse, speriamo di esserti comunque stati utili e ti invitiamo a seguire altri argomenti del nostro
Kuestion : il Blog di Karma Design.